Tra le Fondazioni di origine bancaria medio-grandi, 2 su 3 scelgono gli investimenti sostenibili

Dalla seconda edizione della ricerca “Le politiche di investimento sostenibile e responsabile degli investitori previdenziali italiani”, condotta dal Forum in collaborazione con Acri e MondoInstitutional, emerge che la motivazione principale alla base della scelta di integrare i criteri ESG è la coerenza degli investimenti sostenibili con le finalità istituzionali delle Fondazioni di origine bancaria. A seguire, la possibilità di coniugare l’impatto socio-ambientale con un congruo ritorno economico e di gestire più efficacemente i rischi finanziari. Gli investimenti sostenibili, però, riguardano ancora una quota limitata di patrimonio: 14 enti sui 20 che integrano i criteri ESG applicano tale approccio a una percentuale compresa tra lo 0 e il 25%.

Post correlati

Finanza sostenibile e Terzo Settore

L’articolo dell’inserto del Corriere della Sera “Buone Notizie” sul progetto Cantieri ViceVersa, organizzato dal Forum per la Finanza Sostenibile con […]

Il futuro sostenibile del risparmio gestito

L’intervista a Francesco Bicciato, Direttore del Forum per la Finanza Sostenibile, durante la sua partecipazione all’evento “FundsPeople On Stage”, organizzata […]