Fondazione di Venezia

La Fondazione di Venezia è una fondazione di origine bancaria costituita nel 1992 dal processo di privatizzazione della Cassa di Risparmio di Venezia. Opera senza fine di lucro e, per statuto, persegue scopi di utilità sociale e di promozione dello sviluppo economico di Venezia e delle sue proiezioni. Negli anni la Fondazione è diventata sempre più ideatrice e promotrice di azioni concrete di sviluppo sociale e culturale, da ente meramente erogatore qual era in origine. Tre i settori verso cui destina principalmente le proprie risorse: educazione, istruzione e formazione; ricerca scientifica e tecnologica; arte, attività e beni culturali. Il progetto più importante realizzato dalla Fondazione è il distretto M9 a Mestre, con il museo del Novecento caratterizzato da applicazioni tecnologiche avanzatissime e concepito in maniera tale da diventare per la città anche luogo di aggregazione sociale e di sviluppo economico.

 

In tema di finanza sostenibile e responsabilità sociale d’impresa

La Fondazione di Venezia aderisce a progetti di finanza sostenibile in primo luogo attraverso la politica degli investimenti del portafoglio dell’Ente. Il Fondo Dogal, comparto dedicato nel quale è investito il 34 per cento degli attivi fondazionali per un ammontare pari a circa 130 milioni di euro, utilizza per i criteri di asset allocation l’integrazione sistematica dei criteri ESG. Complessivamente, tenuto conto anche delle partecipazioni in CDP, ISP e M9 (il principale impact investment collegato alla missione della Fondazione), circa il 90 per cento del portafoglio dell’Ente è ora orientato alla finanza sostenibile.

add-menu-after